Le prime risonanze magnetiche dei vuoti nei diamanti
Un sistema interamente nuovo per controllare le rotazioni elettroniche e nucleari nei cristalli di diamante potrebbe portare a una generazione molto più potente di computer quantici.
Uno dei primi successi nell'informatica quantica risale ai primi anni 2000, quando i fisici hanno utilizzato le immagini di risonanza magnetica per completare il primo calcolo quantistico. L'idea era quella di controllare le rotazioni nucleari in una molecola affinché interagissero in maniera tale da eseguire un calcolo.