• MAPILLARY
Le mappe in crowdsourcing assisteranno la guida autonoma
Per assistere le automobili a guida autonoma nei loro viaggi, la startup svedese Mapillary sta costruendo un enorme database di cartelli e segnaletica stradale.
di Charlotte Jee 28-01-19
Le attuali mappe stradali non sono particolarmente utili alle automobili a guida autonoma. Pur essendo riusciti a mappare la maggior parte delle strade, l’aggiornamento delle informazioni avviene solo ogni paio di anni. Queste mappe, peraltro, non illustrano alcuna forma di informazione stradale, dalla segnaletica di sicurezza, ai cartelli stradali o le corsie. In assenza di questo ulteriore livello di informazioni, sarà ben più difficile garantire una corretta e sicura percorrenza delle automobili a guida autonoma nelle strade delle nostre città. La stessa cosa vale per le consegne via robot, vista la necessità di informazioni dettagliate sui percorsi, sulle condizioni del manto stradale, dei marciapiedi, e sulla presenza di eventuali ostacoli.