• Unsplash
La tecnologia di riconoscimento delle emozioni dovrebbe essere vietata
L'istituto di ricerca AI Now nel suo rapporto annuale sostiene che non esistono serie basi scientifiche per accettare la tecnologia di riconoscimento delle emozioni e ne dovrebbe essere vietato l'utilizzo nelle decisioni che incidono sulla vita delle persone.
di Charlotte Jee 14-12-19
Nonostante la mancanza di prove del fatto che le macchine possano capire come ci sentiamo, si stima che il riconoscimento delle emozioni sia almeno un mercato di 20 miliardi di dollari, in rapida crescita. La tecnologia è attualmente utilizzata per valutare i candidati e le persone sospettate di crimini ed è in fase di test per ulteriori applicazioni, come nel caso delle cuffie VR per analizzare gli stati emotivi dei giocatori.