• Peter Crowther
La rete non dimentica mai
Il rischio è che l’identità passata di un utente possa determinare un pregiudizio negativo che non si riesce più a modificare nel corso del tempo.
di Kate Eichhorn 28-12-19
Fino alla fine del XX secolo, la maggior parte dei giovani poteva dare una cosa per scontata: il loro comportamento imbarazzante alla fine sarebbe stato dimenticato. Qualunque cosa fosse, un taglio di capelli sbagliato o un’ubriacatura o una brutta figura, la probabilità che venisse riprodotta e diffusa per anni era minima. Lo stesso vale per le frasi stupide o offensive: non c'era motivo di presumere che questi momenti imbarazzanti sarebbero mai riemersi.