La promessa mancata di un combustibile economico dai superbatteri
La svendita della pionieristica società di biologia sintetica, LS9, va a dimostrare che la produzione di biocombustibili da microbi geneticamente modificati non è ancora economicamente fattibile.
di Martin LaMonica 18-03-14
La società biotech LS9 era stata avviata nel 2005 con ambizioni importanti: fondata da uno scienziato di primo livello e supportato da importanti venture capitalist, mirava a modificare geneticamente dei microorganismi per produrre economicamente dallo zucchero idrocarburi quali il diesel.