• NASA, JPL Caltech, ASU
La prima mappa globale di Titano
I dati acquisiti dalla missione Cassini ci hanno offerto l'immagine più completa della misterioso satellite di Saturno. Una nuova mappa spiega come il ciclo del metano abbia modellato la superficie di Titano.
di Neel V. Patel 19-11-19
La missione Cassini ha raggiunto l'orbita di Saturno nel 2004 per terminare nel 2017. La sonda ha sorvolato Titano, una delle lune di Saturno, più di 100 volte. La sua atmosfera incredibilmente densa ha sempre ostacolato la maggior parte dei tentativi di osservarne la superficie direttamente. La mappa pubblicata da Nature Astronomy è stata realizzata a partire dai dati raccolti dallo strumento radar di Cassini, capace di penetrare la foschia arancione di Titano e intravedere la superficie sottostante.