La nuova frontiera della risonanza magnetica
La risonanza magnetica è l'esame più temuto dalle persone che soffrono di claustrofobia, dai pazienti sovrappeso e dai bambini. Per superare queste difficoltà, nonché per avere la possibilità di eseguire esami di tipo funzionale sulle reazioni del cervello a un movimento, ricercatori di IIT stanno sviluppando un importante progetto.
Lo studio, diretto dal Prof Bertora, mira a realizzare uno scanner per la risonanza magnetica a struttura aperta ad alto campo, cioè capace di produrre campi magnetici intensi che permettono di superare le difficoltà di analisi che hanno le attuali macchine a struttura aperta. Queste ultime infatti producono campi troppo deboli per effettuare alcuni esami approfonditi e molto specifici che invece potranno essere effettuati con lo scanner in progettazione dal team dell'IIT.