• Un incontro elettorale di Joe Biden prima della pandemia. AP
La “censura” di Facebook e Twitter su Biden
Il tentativo di bloccare la disinformazione ha esposto le piattaforme dei social media ad accuse da parte dei diversi fronti, ma la situazione non lasciava alle aziende alternative valide di intervento.
Da qualche mese gli esperti si aspettavano una operazione di hack and leak in vista delle elezioni e, mercoledì mattina, sul “New York Post “è apparsa una strana storia. Si sosteneva che "forse" alcuni messaggi di posta elettronica di Hunter Biden, il figlio del candidato presidenziale, potrebbero dimostrare che Hunter avrebbe fatto incontrare il padre, allora vice presidente, con un dirigente del settore energetico ucraino.