• Sala elettorale di Facebook AP
La disinformazione organizzata è in costante aumento
Secondo un rapporto dei ricercatori dell’Università di Oxford, i paesi che hanno vissuto campagne coordinate di manipolazione dei social media sono arrivati a 70, rispetto ai 48 del 2018 e ai 28 del 2017.
di Charlotte Jee 27-09-19
La ricerca ha allargato il suo campo di intervento a partiti politici o agenzie governative che usano i social media per “modellare” i comportamenti pubblici. Include anche i regimi autoritari che reprimono i diritti umani o discriminano le opinioni dissenzienti.