La corsa all'energia del Sud-est asiatico
Le importazioni di petrolio nei paesi ASEAN triplicheranno nel 2035, ponendo una serie di delicate questioni. La regione gode infatti di riserve potenzialmente vaste, ma il loro sfruttamento si rivela delicato sia a livello tecnico sia a livello politico.
Oltre 130 anni fa, al riparo da un temporale tropicale nelle umide giungle di Sumatra, Aeilko Jans Zijlker, un olandese, fece a un lavoratore indonesiano delle piantagioni una domanda fatidica. La risposta avrebbe portato alla nascita di una delle maggiori società petrolifere del mondo, facendo dell'Indonesia uno dei maggiori paesi produttori di petrolio del globo. In quella giornata piovosa del 1880, tuttavia, Zijlker non poteva sapere che, nell'oscurità di un rovescio monsonico, la fiamma luminescente della rudimentale torcia in mano a quel lavoratore avrebbe dato alla luce, un giorno, Royal Dutch Shell Plc. Da quella domanda su una semplice fiamma sarebbe sorto un impero.