La conoscenza della vita, in pace e in guerra
I progressi della biotecnologia aprono la strada a prospettive inquietanti. Non solo potrebbero essere sviluppate armi biologiche, ma le scienze naturali potrebbero offrire la possibilità di manipolare i processi fondamentali della vita e persino di influenzare il comportamento umano.
di Mark Williams 03-11-06
Lo scorso anno Serguei Popov, un affabile e cortese scienziato che per circa due decenni ha lavorato allo sviluppo di armi biologiche geneticamente modificate nella ex Unione Sovietica, ha attraversato il fiume Potomac per intervenire a una conferenza sul bioterrorismo a Washington.