La Cina del gas parte dai trasporti
Mentre il dibattito sulle energie “pulite” risulta ancora discorde, Pechino prevede un incremento dal 4 al 10 per cento della quota di gas naturale nel mix energetico, puntando soprattutto a diffondere questa risorsa come carburante per il parco veicoli sia pubblico che privato.
Gli esiti del referendum britannico sulla "Brexit" hanno determinato, verso la fine di giugno 2016, un calo del prezzo del petrolio, drasticamente limitato per il continuo rimbalzo delle quotazioni degli ultimi mesi.