L’ultima acquisizione di Facebook è dedicata alla lotta alle fake news
L’acquisizione di Bloomsbury AI da parte del social network è pensata per introdurre nell’azienda un insieme molto specifico di talenti e competenze.
di Erin Winick 03-07-18
Il retroscena: L’automazione del processo di moderazione dei contenuti online tramite intelligenze artificiali resta una sfida significativa. Come già detto più volte, gli algoritmi faticano a comprendere il contesto e le forme di espressione che possono essere identificate come parole d’odio. Per quanto Facebook stia migliorando nel rilevare queste tipologie di contenuti, resta ancora molta strada da fare.