• Manifestazione di protesta per l'uccisione del generale Qassim Suleimani- AP / Vahid Salemi
L'Iran potrebbe lanciare attacchi informatici "distruttivi" contro l’America
Dopo il micidiale attacco missilistico a Baghdad, esperti e funzionari del governo degli Stati Uniti, hanno sostenuto che l'uccisione da parte degli Stati Uniti del più importante generale iraniano, Qassim Suleimani, potrebbe avere conseguenze che si riverseranno immediatamente nel cyberspazio. 
Un alto funzionario della cibersicurezza presso il Dipartimento di sicurezza nazionale, Christopher Krebs, ha invitato le aziende e le agenzie governative americane a "prestare molta attenzione" ai sistemi critici e alle iniziative iraniane a seguito dell'attacco.