L’imprenditore con il piano da 100 milioni di dollari per connettere cervelli e computer
I grandi nomi della tecnologia puntano alle neuroscienze, ma hanno idea di quello che stanno facendo?
di Antonio Regalado 10-04-17
Bryan Johnson, fondatore della Braintree, dichiara di aver sempre voluto diventare ricco per poter fare qualcosa d’importante per l’umanita’. L’anno scorso ha cominciato a farsi un nome fondando con 100 milioni di dollari la Kernel, una startup dedicata al potenziamento dell’intelligenza umana grazie ad impianti cerebrali capaci di connettere il pensiero al computer. Johnson non e’ l’unico nella Silicon Valley a credere che il cervello sia la prossima frontiera.