L’esercito nordcoreano ha rubato oltre mezzo miliardo di dollari in criptovalute
Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha ricevuto un rapporto sulle attività degli hacker nordcoreani fra il 2017 e il 2018.
di Mike Orcutt 11-03-19
Fra il 2017 e il 2018, la Corea del Nord avrebbe sottratto alle piattaforme di trading online oltre mezzo miliardo di dollari in criptovalute, sfruttando la tecnologia blockchain per coprire le proprie tracce. È quanto ha riportato un panel di esperti al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. I furti rientrerebbero in una campagna più estesa di attacchi informatici alle istituzioni finanziarie di paesi stranieri.