• Ms Tech / Pexels
L'AI integra il visivo con il testuale
Alcuni ricercatori stanno insegnando ai modelli linguistici di grandi dimensioni a "vedere" per riconoscere gli oggetti e definire i diversi contesti.
di Charlotte Jee 08-11-20
E’ risaputo che GPT-3 rappresenta un salto in avanti dell’AI, ma con alcuni punti deboli. Se gli si chiede il colore della pecora risponderà "nera" allo stesso modo di "bianca", in quanto fa riferimento alla espressione "pecora nera”. Questo è il problema con i modelli linguistici: sono addestrati solo sul testo e mancano di buon senso. Ora i ricercatori dell'Università del North Carolina, a Chapel Hill, hanno progettato una nuova tecnica per cambiare questa situazione. La chiamano "vokenization" e offre a modelli linguistici come GPT-3 la capacità di "vedere".