Investimenti verdi per l'Ageria
Lo ha affermato il ministro algerino dell'Energia, Youcef Yousi, dal palco houstoniano del CERA Week. Che riafferma il potere dell'economia petrolifera in un Paese, il suo, che non ha mai conosciuto un giorno di stop.
Non c'è il rischio di uno shock petrolifero. La stabilità del mercato è nell'interesse comune, come dimostra l'accordo siglato a Riad durante l'International Energy Forum che riunisce i 90 principali paesi consumatori e produttori. E anche il rischio che la crisi libica possa contagiare l'Algeria o dilagare in Arabia Saudita è limitato, secondo il ministro algerino dell'Energia, Youcef Yousfi, che dal palco houstoniano della Cera Week ha garantito forniture e sicurezza energetica accusando la speculazione di aver gonfiato i prezzi dell'oro nero. Yousfi ha anche annunciato un mega piano di investimenti verdi e la volontà di sfruttare le immense riserve di shale gas del Paese insieme a partner internazionali.