Impianti cerebrali che rilevano di più e durano più a lungo
GE è una delle tante aziende che sperano di sviluppare impianti neurali migliori per le persone affette da malattie al cervello e arti paralizzati.
di Kevin Bullis 01-07-14
Presso il laboratorio di elettronica biomedica di GE Global Research a Niskayuna, nello stato di New York, Jeff Ashe, un ingegnere capo, regge una matita stilografica e ne indica la punta in grafite. Quella, dice, è la dimensione del nuovo impianto cerebrale che GE sta sviluppando. La speranza è che impianti più piccoli e compatibili aiuteranno i paralitici a camminare e forniranno sistemi più efficaci per trattare malattie che intaccano il cervello.