Il nuovo mondo virtuale del fondatore di Second Life utilizzerà hardware per il monitoraggio del corpo
Un hardware che segue i movimenti della testa, degli occhi e delle mani farà del seguito di Second Life qualcosa di molto diverso dal pionieristico mondo virtuale.
di Tom Simonite 29-05-13
Il fondatore di Second Life, Philip Rosedale, sta lavorando a un nuovo mondo digitale 3-D che dovrebbe essere operato utilizzando hardware per il monitoraggio del corpo e dei movimenti. Rosedale non ha voluto parlare della sua nuova azienda, la High Fidelity, ma video e altri materiali pubblicati online dall'azienda lasciano intuire che stia lavorando a un'esperienza di realtà virtuale sorprendentemente coinvolgente, nella quale i giocatori potranno manovrare il proprio avatar muovendo la propria testa e le mani.