Il nostro cervello contiene forse dei canali di comunicazione ottica?
Neuroscienziati osservano da tempo la produzione di biofotoni nei tessuti cerebrali. Nessuno sa a cosa servano questi fotoni, ma i ricercatori cominciano ad esplorare qualche possibilità.
Ecco una domanda interessante: ci sono dei canali di comunicazione ottici nel cervello? Per quanto radicale possa sembrare l’ipotesi, gli indizi a favore sono sufficienti a giustificare un’indagine. Molti organismi producono luce per comunicare, per attrarre un partner, eccetera. Vent’anni fa, biologi scoprirono che anche i cervelli dei ratti possono produrre fotoni in determinate circostanze. La luce è lieve e difficile da individuare, ma i neuro scienziati rimasero comunque stupiti.