• Selman Design
Il modo più semplice per rendere i prestiti più equi per le donne è illegale.
Una delle più grandi banche d’affari del mondo, Goldman Sachs, si è difesa nello scandalo della Apple Card sostenendo che il calcolo del merito creditizio non ha nulla a che vedere con l’appartenenza di genere.
di Karen Hao 16-11-19
All'inizio di questa settimana, il Dipartimento dei servizi finanziari di New York ha avviato un'indagine su Goldman Sachs per una potenziale discriminazione creditizia basata sul genere. L'indagine è arrivata dopo che l'imprenditore web David Heinemeier Hansson ha twittato che la Apple Card, gestita da Goldman Sachs, gli aveva concesso un limite di credito 20 volte superiore a quello della moglie, malgrado avessero fatto una dichiarazione dei redditi comune e lei avesse un punteggio migliore per l’accesso al credito.