• Il Cremlino Mariano Mantel
Il lungo viaggio degli hacker russi
Operation ghost, una nuova ricerca di ESET, mostra che gli hacker russi, noti per aver interferito con le elezioni americane del 2016, hanno continuato a giocare un ruolo attivo in tutto il mondo, sottraendosi negli ultimi anni alla luce dei riflettori.
Secondo ESET, un’azienda di sicurezza informatica slovacca, Cozy Bear, il gruppo di hacker legato all'intelligence russa, anche se silente da oltre due anni, è stato attivamente impegnato in una campagna di spionaggio di sei anni che ha preso di mira i ministeri degli affari esteri in almeno tre paesi europei e un'ambasciata di Washington.