• Una raffigurazione di Hayabusa2 che atterra sulla superficie dell''asteroide Ryugu per raccogliere campioni del terreno. Jaxa
Il Giappone riporta sulla Terra campioni raccolti nello spazio lontano
Hayabusa2 ha sparato proiettili contro un asteroide per raccogliere frammenti di polvere spaziale a 290 milioni di km di distanza dal nostro pianeta e studiarli in laboratorio.
di Neel V. Patel 02-12-20
Il 5 dicembre, arriveranno sulla Terra i frammenti dell’asteroide Ryugu che dovrebbero aiutare gli scienziati a saperne di più su come si è formato il sistema solare.  La JAXA, l'agenzia spaziale giapponese, ha lanciato la missione Hayabusa2 sei anni fa, il 3 dicembre 2014. La navicella è arrivata nell’orbita di Ryugu quattro anni dopo nel luglio 2018 e lo ha studiato in tutta la sua lunghezza di quasi un km con diversi tipi di strumenti (telecamere ottiche, telecamere a infrarossi e LIDAR). Ha anche inviato tre piccoli rover sulla superficie dell’asteroide per studiarlo da vicino.