• Zhongguancun, il distretto tecnologico di Pechino, spesso chiamato la Silicon Valley cinese.
Il boom dei corsi on-line in Cina
Proseguiamo la nostra inchiesta sui MOOC con un'apertura di orizzonte su un paese, come la Cina, in cui l’impennata dell’apprendimento on-line su preparazione ai test, studio delle lingue e sviluppo delle competenze commerciali sembra però escludere la parte più povera del paese. L'intera inchiesta si può leggere sull'ultimo fascicolo (6/2015) di MIT Technology Review Italia.
di David Talbot 17-11-15
La Cina sa di che cosa si tratta quando si parla di apprendimento a distanza. Per due decenni, il ministro dell’educazione cinese ha portato avanti un programma unico al mondo, sfruttando le trasmissioni via etere per diffondere lezioni sull’agricoltura tra oltre 100 milioni di studenti delle zone rurali. All’inizio degli anni Duemila, la Fondazione Li Ka Shing, un’organizzazione di beneficenza, ha installato antenne paraboliche e utilizzato computer per diffondere lezioni tra 10mila scuole rurali.