• Nathan Howard / Getty
I video sulle violenze sono strumenti di lotta politica
Alcuni gruppi di destra hanno iniziato a fare affidamento sulla diffusione di video sui social media che descrivono piccole storie di rivolte caratterizzate dall’illegalità, creando uno stato d'animo favorevole alla scesa in campo dei "giustizieri".
di Joan Donovan 08-09-20
Quando Kyle Rittenhouse ha sparato e ucciso i manifestanti a Kenosha, nel Wisconsin, non è stato solo l'atto di un giustiziere solitario, ma una diretta conseguenza dell'organizzazione dei gruppi di milizie bianche sui social media. Da giugno, i media maker di destra hanno registrato e diffuso video di scontri durante le proteste in città come New York, Boston, Filadelfia, Los Angeles e Portland, in Oregon.