I test sanitari con nanoparticelle di Google affrontano la dura realtà
Google dovrà superare grandi sfide prima di riuscire a sviluppare test per il cancro ed altre malattie basati sulla nanotecnologia.
di Kevin Bullis 04-11-14
La scorsa settimana Google ha descritto il suo ambizioso piano per utilizzare nanoparticelle magnetiche da far circolare nel sangue così da intercettare e segnalare segni di cancro o un imminente arresto cardiaco. Alcuni esperti di nanotecnologia, però, hanno reagito chiedendo a Google se questo progetto non sia fantascienza piuttosto che una realtà medica.