I prezzi bassi del greggio riaccendono la disputa
La contesa riguarda la gestione e spartizione dei proventi sul petrolio prodotto in Sud Sudan e destinato alle raffinerie del vicino settentrionale. Iniziata nel 2011, la controversia non ha per ora trovato una soluzione definitiva.
Il crollo dei prezzi del petrolio sul mercato internazionale, seppure attenuato nelle ultime settimane, ha riacceso l’antica disputa che da anni divide i governi di Sudan e Sud Sudan, quella sulla gestione e spartizione dei proventi sul greggio prodotto in Sud Sudan e destinato alle raffinerie del vicino settentrionale. La contesa, iniziata con l’indipendenza di Giuba nel 2011, non ha per ora trovato una soluzione definitiva, anche se la formazione di un governo di unità nazionale in Sud Sudan dovrebbe sulla carta aiutare a raggiungere un accordo in tal senso.