• Ms Tech / Getty

I lavoratori cinesi lottano contro l’orario lungo

Un progetto online virale ha contribuito a denunciare 996, un programma “punitivo” di 12 ore lavorative quotidiane per sei giorni alla settimana, ma la velocità con cui la proposta è sparita dalla scena dimostra quanto sia difficile il cambiamento nel paese.

di Siyuan Meng 15-11-21
Il prosciugante programma di lavoro 996, così chiamato per l'aspettativa che i dipendenti lavorino dalle 9:00 alle 21:00, sei giorni alla settimana, persiste da anni nelle aziende cinesi nonostante le proteste pubbliche in corso. Persino il co-fondatore di Alibaba, Jack Ma, una volta l'ha definito una "grande benedizione". 

All'inizio di ottobre di quest'anno, sembrava che le cose stessero cambiando. Dopo i segnali di speranza di un maggiore controllo da parte del governo ad agosto, quattro aspiranti lavoratori del settore tecnologico hanno avviato un progetto sui social media ideato per mettere in discussione la cultura lavorativa della nazione. Un database modificabile pubblicamente delle pratiche aziendali, che ha raccolto 1 milione di visualizzazioni la prima settimana, è diventato presto virale, rivelando le condizioni di lavoro in molte aziende del settore tecnologico e contribuendo a portare 996 al centro dell'attenzione del pubblico.

Ma il progetto, prima soprannominato Worker Lives Matter e poi Working Time, è scomparso altrettanto rapidamente. Il database e la pagina del repository GitHub sono stati eliminati e le discussioni online sull'opera sono state censurate dalle piattaforme di social network cinesi. La breve vita di Working Time indica quanto sia difficile fare progressi contro pratiche di lavoro straordinario che, sebbene tecnicamente illegali in Cina, sono ancora fiorenti. 

Ma alcuni sospettano che non sarà l'ultimo progetto anonimo a occuparsi di 996. "Credo che ci saranno sempre più tentativi e iniziative di questo tipo", afferma il programmatore Suji Yan, che ha lavorato su un altro progetto anti-996. Con tecniche migliori per evitare la censura, dice, si potrebbe suscitare ancora più attenzione al problema. 

Ore di monitoraggio
 
Working Time è iniziato con un foglio di calcolo condiviso su Tencent Docs, la versione cinese di Google Docs. Poco dopo essere stato pubblicato, ha intercettato interventi attribuiti ad aziende come Alibaba, il provider di ricerca Internet in lingua cinese Baidu e la società di e-commerce JD.com."9:00, 22:30-23:00, sei giorni alla settimana, i manager di solito tornano a casa dopo mezzanotte", si legge in un contributo collegato al gigante della tecnologia Huawei. 

“10 am, 9 pm (orario libero dalle 21:00, ma il nostro gruppo rimane fino alle 21:30 o alle 22:00 a causam dell'involuzione”, è stato scritto in un altro intervento ("involuzione" è lo slang cinese di Internet per definire la concorrenza esasperata).  In tre giorni sono state aggiunte più di 1.000 voci. Pochi giorni dopo, è diventato l'argomento top trend sul forum online cinese Zhihu, un fac simile di Quora.

Man mano che il foglio di calcolo cresceva e riceveva maggiore attenzione da parte del pubblico, un organizzatore, con il nome utente 秃头才能变强 ("Solo essere calvi può renderti forte"),  ha condiviso su Zhihu la storia dietro il fiorente progetto.  "Quattro di noi sono neolaureati e laureati, nati tra il 1996 e il 2001", ha affermato. Inizialmente, il foglio di calcolo era solo per la condivisione delle informazioni, per aiutare chi cercava lavoro, ma quando è diventato popolare, gli organizzatori hanno deciso di passare dalla raccolta di informazioni all'attivismo. "Non si tratta più semplicemente di condividere, poiché abbiamo una certa responsabilità sociale", ha scritto 秃头才能变强.

Il foglio di calcolo ha colmato una lacuna in Cina, dove mancano siti di valutazione aziendale come Glassdoor e ci sono pochi modi per consentire alle persone di conoscere vantaggi, cultura dell'ufficio e informazioni sugli stipendi. Alcune persone in cerca di lavoro dipendono dal passaparola, mentre altre contattano i lavoratori in modo casuale sull'app di networking professionale Maimai o raccolgono informazioni dalle offerte di lavoro. 

Contro il 996 

Secondo le leggi cinesi sul lavoro, l’orario standard di lavoro è di otto ore al giorno, con un massimo di 44 ore settimanali. Le ore in più richiedono la retribuzione degli straordinari e il totale degli straordinari mensili è limitato a 36 ore. Ma per molto tempo, le aziende e le startup tecnologiche cinesi hanno aggirato i limiti degli straordinari e sono diventate famose per sostenere e in alcuni casi imporre altre ore lavorative in virtù del vantaggio competitivo.

In un sondaggio congiunto condotto nel 2019 dal sito di lavoro online cinese Boss Zhipin e dalla piattaforma di microblogging Weibo, solo il 10,6 per cento dei lavoratori intervistati ha affermato di fare raramente gli straordinari, mentre il 24,7 per cento ha fatto straordinari ogni giorno. Le lunghe ore di lavoro possono avvantaggiare i lavoratori, ha spiegato Jack Ma nel 2019, dal momento che "la tua esperienza lavorativa di 10 anni sarà la stessa di 20 anni di altri". 

Ma la comunità tecnologica ha iniziato a reagire già da qualche tempo. All'inizio del 2019, un utente ha creato il dominio 996.icu. Un repository con lo stesso nome è stato lanciato su GitHub  pochi giorni dopo. “Il programma di lavoro 996 rischia di far finire il lavoratore in terapia intensiva", spiega la pagina GitHub, che include regolamenti sull'orario di lavoro secondo il diritto del lavoro cinese e un elenco di oltre 200 aziende che appoggia il 996. 

In tre giorni, il repository ha ottenuto oltre 100.000 bookmarks, diventando il progetto di tendenza su GitHub in quel momento. È stato bloccato non molto tempo dopo dai browser cinesi tra cui QQ e 360, scomparendo completamente da Internet cinese (è ancora disponibile tramite VPN). Il progetto 996.icu è stato rapidamente seguito da Anti-996 License
ù
Ideata da Yan e Katt Gu, che ha un background legale, la licenza del software consente agli sviluppatori di limitare l'uso del loro codice a quelle entità che rispettano le leggi sul lavoro. In totale, Anti-996 License è stata adottata da più di 2.000 progetti, sostiene Yan. 

Il coinvolgimento dello Stato 

Oggi, 996 sta affrontando un crescente controllo pubblico da parte sia delle autorità cinesi sia degli utenti in generale. Dopo che un ex impiegato dell’azienda tecnologica di agricoltura Pinduoduo è morto nel dicembre del 2020, presumibilmente a causa del superlavoro, l’agenzia di stampa statale cinese Xinhua ha denunciato la cultura degli straordinari e ha sostenuto l’esigenza di lavorare di meno.  

Il 26 agosto, il Ministero delle risorse umane e della sicurezza sociale cinese e la Corte suprema del popolo hanno pubblicato insieme linee guida ed esempi di casi giudiziari sugli straordinari, inviando promemoria alle aziende e ai singoli affinché siano a conoscenza delle leggi sul lavoro. Ma anche se le autorità e i media statali sembrano prendere una posizione decisa, non è chiaro quando o se le regole che rendono illegale 996 saranno pienamente applicate. 

Alcune aziende stanno apportando modifiche. Anthony Cai, un attuale dipendente di Baidu, afferma che, al giorno d’oggi, lavorare sei giorni alla settimana è piuttosto raro nelle grandi aziende. Quest'anno, diverse aziende tecnologiche tra cui ByteDance, lo sviluppatore di TikTok, hanno annullato "settimane lunghe e corte", un’espressione utilizzata in Cina per parlare del lavoro di sei giorni a settimane alterne. "Lavorare il sabato non è più così popolare", dice Cai. "Tuttavia, rimanere fino a tardi in ufficio è ancora molto comune, senza che venga conteggiato come ore di straordinario".

In futuro, le aziende potrebbero dover ridurre ulteriormente gli straordinari per attirare giovani candidati. Faper Fu, uno studente universitario di Nanchino, dice di avere poco interesse ad accettare 996 per entrare nel mercato del lavoro. "Se vengo pagato molto, potrei prenderlo in considerazione", dice. “ma  avere un equilibrio tra lavoro e vita privata è molto importante per me”. 

Cary Cooper, professore di psicologia organizzativa e salute presso l'Alliance Manchester Business School nel Regno Unito, pensa che le aziende cinesi si allontaneranno dalla cultura dello straordinario quando vedranno le prove dell'impatto che l'eccesso di ore lavorative ha sulla salute e sulla produttività dei lavoratori. "Non ci sono prove che se le persone lavorano costantemente per più ore, il loro livello di produttività aumenti, anzi probabilmente è il contrario", afferma. Intanto, continua, le generazioni più giovani "non smetteranno di lottare per una buona qualità della vita lavorativa". 

(rp)
  • Ms Tech / Getty Per gentile concessione dell'autore.