• Pixabay
Globuli rossi super-umani per la somministrazione precisa dei farmaci
Una squadra di fisici ha sviluppato un processo che modifica i globuli rossi in modo che possano interagire direttamente con infezioni o malattie cancro e Alzheimer.
di Lisa Ovi 22-01-20
I globuli rossi modificati dai ricercatori della McMaster University sono progettati per circolare nel corpo diverse settimane, alla ricerca di obiettivi specifici tra cui batteri, tumori o organi. Il metodo è stato descritto su Advanced Biosystems e potrebbe risolvere il problema della somministrazione di farmaci per mezzo di molecole sintetiche che non sempre riescono a raggiungere l'obiettivo con precisione e rischiano di essere respinte dall'organismo.