Gli organoidi cerebrali
Un nuovo metodo escogitato per crescere cellule cerebrali umane potrebbe rivelare i misteri della demenza, delle malattie cerebrali e di altri disturbi neurologici. Disponibile subito.
di Russ Juskalian 23-02-15
Quando Madeline Lancaster mette una piastrina di plastica trasparente controluce, all'incirca una dozzina di grumi di tessuto delle dimensioni di piccole perle barocche ondeggiano all'interno di un liquido color pesca. Si tratta di organoidi cerebrali, che possiedono alcune caratteristiche del cervello umano nel suo primo trimestre di sviluppo - lobi e corteccia inclusi. Questi gruppi di tessuto umano non sono propriamente dei "cervelli cresciuti in vitro", come descritti da alcuni, ma aprono una nuova finestra al modo in cui i neuroni crescono e funzionano, e potrebbero cambiare la nostra comprensione di tutto quello che riguarda il cervello, dalle attività cerebrali di base alle cause di schizofrenia e autismo.