Forse da un italiano il primo reattore a fusione
Si chiama Ignitor il progetto per la fusione nucleare sviluppato dall'italiano Bruno Coppi, che oggi sembra avere finalmente trovato in Russia un partner determinante per la sua realizzazione.
di fonte TR 27-06-10
Dopo anni di tentativi per utilizzare i finanziamenti già stanziati in Italia (poi scomparsi) , Bruno Coppi , professore di fisica presso il MIT, pare aver trovato il partner giusto per la realizzazione di 'Ignitor', un suo progetto originale per la fusione nucleare. Il partner è russo ed è composto dall' Istituto Kurchatov, in collaborazione con Rosatom (il complesso industriale Nucleare) e dalla 'Accademia delle Scienze'. Mosca è la sede del Progetto.