Seguici
Iscriviti alla nostra newsletter

    Formazione continua sui posti di lavoro

    Le aziende possono sfruttare la tecnologia per offrire un’istruzione di alto livello ai propri lavoratori, fornendo loro le competenze e le conoscenze adeguate agli sviluppi industriali.

    di Joe Schaefer in collaborazione con Strategic Education 

    Mentre le aziende di ogni settore hanno lavorato per una trasformazione digitale negli ultimi anni, il covid-19 ha accelerato questo cambiamento tra i settori. Le nuove tecnologie stanno avanzando a un ritmo che richiede ai datori di lavoro di riqualificare continuamente la propria forza lavoro per farla rimanere aggiornata. I luoghi di lavoro devono diventare centri di apprendimento se vogliono preparare la manodopera del futuro.

    Il World Economic Forum ha pubblicato una stima che suggerisce che tecnologie come l’intelligenza artificiale (AI) potrebbero sostituire 75 milioni di posti di lavoro entro il 2022, ma potrebbero anche creare 133 milioni di nuovi ruoli. Uno studio dell’IBM Institute for Business Value prevede fino a 120 milioni di lavoratori nelle 12 maggiori economie del mondo che potrebbero dover essere riqualificati nei prossimi tre anni a causa di un crescente spostamento verso l’adozione dell’automazione e dell’intelligenza artificiale. 

    Questi livelli di riqualificazione e preparazione della forza lavoro richiedono un cambiamento di paradigma fondamentale. Affinché i datori di lavoro possano prosperare in questa nuova area digitale e rimanere un passo avanti rispetto ai concorrenti, devono investire nella formazione continua dei propri dipendenti. A loro volta, i dipendenti devono essere incoraggiati a intraprendere la strada della formazione continua.

    Sebbene i datori di lavoro stiano iniziando a riconoscere il loro ruolo nel riqualificare e migliorare le competenze dei dipendenti, non sono veri e propri educatori. Affinché il posto di lavoro diventi luogo di apprendimento superiore, gli industriali dovranno costruire solide partnership con fornitori di istruzione superiore che offrono programmi flessibili e incorporano tecnologie innovative per aiutare questi studenti adulti che lavorano nella loro carriera.

    Almeno tre tecnologie sembrano garantire il successo formativo degli studenti adulti impegnati:

    Assistenti virtuali. Il tempo è una risorsa preziosa per chi lavora e impara. Gli studenti lavoratori non hanno tempo di passare attraverso le pratiche amministrative. Gli assistenti virtuali nell’ambito dell’istruzione superiore online possono aiutare gli studenti in una varietà di aree, dai loro processi di ammissione agli aggiornamenti della classe alle scadenze per la presentazione dei compiti. Dovrebbero essere progettati anche per registrare le interazioni, creare approfondimenti, acquisire analisi e offrire un’esperienza più personalizzata ogni volta che gli studenti interagiscono con loro. Molti di noi hanno imparato a fare affidamento su assistenti virtuali, come Alexa o Google Home, per risparmiare tempo e semplificarci la vita. Espandere il loro uso per facilitare l’apprendimento continuo appare molto ragionevole.

    Analisi predittiva. Si tratta di un potente strumento per aiutare ad anticipare il successo di uno studente in un corso attingendo all’interazione tra apprendimento automatico, intelligenza artificiale e altre tecnologie per aiutare gli studenti adulti ad andare avanti negli studi. Consente agli istituti di istruzione superiore di identificare uno studente in difficoltà e che forse rischia di abbandonare un programma in modo che consulenti, professori e altri sistemi di supporto possano intervenire precocemente con un supporto individuale. 

    Per i datori di lavoro che collaborano con fornitori di istruzione superiore, questo è un potente strumento per garantire che i propri dipendenti siano sulla buona strada per completare un programma in cui hanno investito. Questi suggerimenti relativamente semplici sono importanti. Gli impegni di tutti i giorni possono ostacolare l’accesso all’istruzione per gli adulti che lavorano, costretti a destreggiarsi tra una famiglia o altre priorità familiari, quindi i promemoria e le offerte di supporto fanno molto per aiutare uno studente a raggiungere i propri obiettivi educativi.

    Tecniche di ludicizzazione. La gamification colloca le meccaniche di gioco – come i software di tracking dinamico, i livelli di successo, i sistemi a premi – in situazioni non di gioco. Fa già parte della nostra vita quotidiana, in molti settori, come nei corsi di fitness e i programmi frequent flyer delle compagnie aeree. Gli studi hanno dimostrato che la strategia di gioco motiva la partecipazione coerente e l’impegno a lungo termine tra gli utenti. 

    Per esempio, uno studio finlandese ha scoperto che una semplice strategia di ludicizzazione di assegnare badge agli studenti in un corso di informatica post-secondario ha avuto un impatto positivo: la maggior parte degli studenti ha affermato che cercare di ottenere badge ha aumentato la loro motivazione. L’istruzione superiore deve abbracciare e investire nella tecnologia della ludicizzazione per aiutare a promuovere comportamenti corretti degli studenti e migliorare i loro risultati.

    La didattica a distanza può rendere difficile il coinvolgimento degli studenti. Anche prima che arrivasse la pandemia e tutti i corsi si spostassero online, l’istruzione online era al centro delle discussioni per la sua incapacità di mantenere gli studenti coinvolti e sulla buona strada. Se si aggiungono queste sfide alle responsabilità aggiuntive per gli studenti adulti, come il lavoro e la cura dei bambini, il coinvolgimento diventa ancora più difficile da ottenere. La gamification è un modo per motivare gli studenti adulti e infondere un senso di responsabilità e coinvolgimento, spingendoli a completare le attività necessarie come la lettura di un programma o l’accesso alle bacheche.

    Utilizzo della tecnologia per gestire la formazione personale

    Se il datore di lavoro offre assistenza per le tasse scolastiche o programmi di rimborso, è probabile che abbia una sorta di piattaforma di gestione dell’istruzione per gestire le operazioni di back-end come l’erogazione dei benefici e la verifica del programma. Ma queste piattaforme possono spesso essere approssimative, con i datori di lavoro che si muovono tra più interfacce rendendo difficile ai dipendenti capire quali programmi sono coperti dall’esonero delle tasse scolastiche. 

    La collaborazione con istituzioni che offrono piattaforme semplici e facili da usare, come Workforce Edge, per programmi di assistenza per le tasse scolastiche può aiutare a incoraggiare i dipendenti a sfruttare i vantaggi e rendere più facile per i datori di lavoro monitorare meglio il ritorno sull’investimento in questi programmi.

    Il lavoro, luogo di istruzione superiore

    Come con qualsiasi tecnologia, è molto importante tenere a mente l’utente finale. L’adulto impegnato e lavoratore non è la stessa cosa del diciottenne che si è appena diplomato ed è pronto a trascorrere quattro anni nel campus. I programmi di formazione e riqualificazione per i lavoratori adulti dovrebbero essere flessibili, accessibili e coinvolgenti. Con il giusto partner tecnologico e formativo, ogni azienda può diventare un luogo di istruzione superiore, aiutando i propri dipendenti a fare carriera e assicurarsi la mobilità economica pur rimanendo un passo avanti rispetto alla concorrenza con una forza lavoro altamente qualificata.

    (rp)

    Related Posts
    Total
    0
    Share