Nella settimana di Ferragosto da sabato 10, fino a sabato 18, gli aggiornamenti del quotidiano e delle Newsletters saranno rallentati. L'attività amministrativa sarà invece sospesa.
Farmaci sospetti? I motori di ricerca potrebbero essere i primi a venirne informati
Il pubblico manifesta nelle ricerche online le proprie preoccupazioni riguardo ai farmaci —e questi dati potrebbero permettere di intuire quali farmaci debbano essere da ritirare dal mercato.
di Jamie Condliffe 19-12-16
“Caro Google, dovrei forse preoccuparmi della qualità delle mie pillole?” non è certo una domanda che ci si auspichi di dover mai porre, ma è anche molto logica per chiunque assuma farmaci ed abbia l’impressione che qualcosa non vada. Questo fu il pensiero di Elad Yom-Tov della Microsoft Research quando decise di scoprire se un’analisi delle ricerche online potesse essere utilizzata per predire quali farmaci siano a rischio di venire ritirati dal mercato. Salta fuori che l’idea è valida.