• Il Procuratore Generale, William Barr, AP
Facebook non vuole concedere l’accesso ai messaggi crittografati
Il procuratore generale degli Stati Uniti William Barr, insieme alle controparti del Regno Unito e dell’ Australia, ha pubblicato una lettera aperta a Mark Zuckerberg per chiedergli di ritardare i piani per implementare la crittografia end-to-end sulle piattaforme di messaggistica di Facebook.
di Charlotte Jee 06-10-19
I politici affermano di essere preoccupati che la maggiore privacy renderà più difficile per le forze dell'ordine scovare attività illegali condotte su Facebook, come il terrorismo o lo sfruttamento sessuale dei minori.