Facebook assiste gli studi sull’impatto dei social network nella politica
Oltre 60 ricercatori da 30 istituzioni differenti potranno accedere ai dati utente di Facebook per studiare il suo impatto su elezioni e democrazia e sul loro utilizzo da parte di inserzionisti e imprese.
di Charlotte Jee 03-05-19
Un prezioso bottino: Facebook consentirà ai ricercatori accademici di verificare quali siti web sono stati visitati attraverso la sua piattaforma nel periodo compreso fra il gennaio 2017 e il febbraio 2019. Non potranno quindi stimare l’impatto della piattaforma sulle elezioni presidenziali degli Stati Uniti nel 2016, né sul referendum del Regno Unito sulla Brexit, tenutosi quello stesso anno.