Evoluzione dei TR35, classe 2016
Abbiamo contattato i vincitori del premio TR35 per farci raccontare le loro esperienze dopo il riconoscimento.
di Alessandro Ovi 03-08-20
Alessandra Sciutti,
dell’Istituto Italiano di Tecnologia, partecipò al premio Innovators Under 35 con un progetto dedicato allo sviluppo di un sesto senso per l’interazione nei robot.

Scrive Alessandra: “Confermo che la ricerca è andata avanti ed ha messo le basi per l'ERC Starting Grant  wHiSPER - investigating human shared perception with robots, il progetto che sto ora coordinando e che continuerà fino al 2024”.

Ora sono a capo dell'unità "Cognitive architecture for collaborative technologies" dell'Istituto Italiano di Tecnologia e con il mio gruppo stiamo approfondendo come stabilire una comprensione reciproca tra uomo e macchina ed una vera e propria interazione intuitiva e adattiva”.

Il sito wHiSPER riporta alcuni video di approfondimento sulla ricerca, mentre le più recenti pubblicazioni sono reperibili sul sito personale di Alessandra.


Giorgio Dell’Erba,
dell’Istituto Italiano di Tecnologia partecipò al premio Innovators Under 35 Italia con il progetto Printed Electronics: una piattaforma per l’elettronica organica stampata.

Racconta Giorgio: “Nel 2017 ho vinto la borsa di studio Fulbright BEST di Invitalia e US Embassy in Italy, che mi ha portato per 6 mesi nella Silicon Valley dove mi sono specializzato in Entrepreneurship;

Al suo rientro, il progetto di Giorgio vince il Premio Gaetano Marzotto, nella categoria "Premio Incubatori e Parchi Scientifici e Tecnologici", arrivando secondo classificato nella sezione generale "From Idea to Business"

Candidato il progetto al concorso StartCup Lombardia, Giorgio vince il premio "Industria 4.0" della CCIAA di Milano, Monza e Brianza e Lodi, e il premio "Innovation" di Deloitte.

A Maggio 2019 fonda FLEEP Technologies S.r.l.


(lo)
  • Alessandra Sciutti
  • Giorgio Dell'Erba