Enormi quantità di dati hanno reso l'anonimato impossibile?
Come la quantità di dati si espande esponenzialmente, praticamente ognuno di essi trasporta l'impronta digitale di qualcuno.
Nel 1995, l'Unione Europea introdusse una legislazione sulla privacy che definì "dati personali" qualsiasi tipo d'informazione che fosse in grado di identificare una persona, direttamente o indirettamente. I legislatori stavano apparentemente pensando a cose come documenti con un numero d'identificazione, e li vollero proteggere come se contenessero il nostro nome.