Enel qualificata come Sustainable Electrification Partner

Enel si è confermata Presenting Sponsor delle più importanti tappe del World Padel Tour.

di Fonte Enel 20-09-21
Realizzare soluzioni sostenibili per rendere ancora più efficienti le più importanti tappe del campionato di padel in Italia e all’estero: era questo l’obiettivo della partnership siglata da Enel con la Federazione Internazionale Padel e il World Padel Tour. Grazie all’accordo il Gruppo Enel è diventata Sustainable Electrification Partner dell’intero circuito FIP, confermando così la sua presenza come Presenting Sponsor delle più importanti tappe del World Padel Tour.

“La partnership con la Federazione Internazionale Padel e il World Padel Tour è la dimostrazione di quanto per Enel sia importante essere al fianco delle più importanti organizzazioni sportive a livello mondiale” ha dichiarato Roberto Deambrogio, Direttore della Comunicazione di Enel “Grazie a questo accordo forniamo ai partner soluzioni sostenibili che contribuiscono a rendere le tappe dei campionati a impatto zero, un valore aggiunto che si affianca allo spettacolo degli atleti in campo. Siamo convinti che il binomio sport e sostenibilità sia vincente e per questo ci impegneremo sempre di più nel sostenere iniziative come questa”.

“E’ motivo di grande orgoglio avere al nostro fianco Enel, da sempre impegnata nel mondo dell’ambiente e dello sport. La multinazionale dell’energia ha legato la propria immagine al movimento del padel diventando Sustainable Electrification Partner della Federazione Internazionale Padel e del FIP TOUR, Presenting Sponsor FIP Gold Milano e del FIP Star Santiago del Cile, Sustainable Electrification Partner del CUPRA FIP Finals e Sustainable Electrification Partner del WPT Master Final,” ha dichiarato Luigi Carraro, Presidente della Federazione Internazionale Padel. “Per la FIP e per il movimento del padel la “sostenibilità” è un fattore trainante che ci sta guidando, in tutti i nostri eventi, verso un nuovo modello di sviluppo. Crediamo convintamente nella sostenibilità come valore centrale e lavoriamo, ogni giorno, per dare concretezza a questo tema sempre più sentito dal grande pubblico in ogni parte del mondo. Il padel è una piattaforma incredibile per veicolare e comunicare determinati concetti in linea con i valori dell’intero movimento.”

“È una grande soddisfazione per il World Padel Tour poter riscontrare che la crescita del "WPT" in Italia è davvero eccezionale” ha dichiarato Mario Hernando, Direttore Generale del WPT “Ringraziamo i partner, i promotori locali e la Regione Sardegna per aver scommesso, ancora una volta, sulla migliore competizione di padel al mondo. Non abbiamo dubbi sul fatto che l'Italia sia già un riferimento per il padel a livello europeo e un'ottima piattaforma per promuovere, tra il grande pubblico, il tema della sostenibilità ambientale”.

Nell’ambito della sponsorizzazione è stata Enel X, la business line globale del Gruppo Enel che offre servizi che accelerano l'innovazione e guidano la transizione energetica, a essere partner strategico per il percorso di sostenibilità delle tappe della FIP e del WPT. In particolare la divisione Sustainability & Circular Economy di Enel X collaborerà con NSA Group, società organizzatrice delle diverse tappe, nel misurare le emissioni di CO2 di tutte le tappe FIP e WTP 2021 (Cagliari, Milano, Cagliari, Madrid e Santiago del Cile) e implementare soluzioni e best practice di riduzione e compensazione della carbon footprint per la realizzazione di eventi a impatto zero.

L’analisi carbon footprint in conformità con il GHG Protocol, lo standard internazionale che fornisce i principi e i requisiti per progettare, sviluppare, gestire i report sulle emissioni di gas serra per organizzazioni, prodotti e città, sarà accompagnata da una roadmap di carbon neutrality che metterà in evidenza linee guida e soluzioni di riduzione delle emissioni permettendo agli organizzatori e ai gestori delle strutture che ospiteranno le 5 tappe del tour di effettuare scelte sostenibili cogliendo, ad esempio, le opportunità che derivano dall’utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili.

Per raggiungere gli obiettivi fissati, grazie al supporto di Enel X, NSA Group si è impegnato a neutralizzare le emissioni di scope 1 e 2 delle tappe attraverso l’acquisto di crediti di carbonio sul mercato volontario e nella seconda tappa di Cagliari l’impegno è stato allargato anche alla compensazione delle emissioni scope 3. Nello specifico lo scope 1 riguarda le emissioni dirette generate dall’azienda, la cui fonte è di proprietà o controllata dall’azienda; lo scope 2 le emissioni indirette generate dall’energia acquistata e consumata dalla società; lo Scope 3 tutte le altre emissioni indirette che vengono generate dalla catena del valore dell’azienda.

(lo)