Ecco perché anche il cervello di una falena è più intelligente di una IA
Una rete neurale che simula la capacità di una falena di riconoscere gli odori, mette anche in evidenza quanto le falene imparino più velocemente di una macchina.
Una delle caratteristiche più curiose delle reti neurali per l’apprendimento profondo che supportano l’apprendimento automatico, è quanto siano differenti dalle reti neurali di sistemi biologici. Alcuni meccanismi fondamentali del machine-learning non hanno alcun parallelo nel mondo naturale. Queste differenze possono forse spiegare come mai i sistemi di apprendimento automatico siano tanto più lenti rispetto a quelli naturali in alcuni aspetti della prestazione. Gli insetti, per esempio, sono capaci di riconoscere un odore dopo averlo incontrato appena una manciata di volte, a differenza delle macchine che richiedono innumerevoli ripetizioni.