• Parlamento Europeo, a Strasburgo Pixabay
Donne e EUC
La nomina dei membri della nuova Commissione Europea da parte della presidente tedesca Ursula von der Leyen, ha suscitato un misto di stupore e ammirazione negli ambienti americani più sensibili ai problemi del Gender gap e del Women Empowerment.
di Alessandro Ovi 23-09-19

Non solo ha colpito il fatto del tutto nuovo, per quasi tutti gli organismi di governo del Mondo, che 14 membri su 28 sono donne, ma ha stupito il rilevare che la distribuzione dei portafogli ha messo in mano a donne oltre ad alcune competenze considerate soft (e vedremo perché erroneamente), anche alcune molto hard, come la Presidenza, la Ricerca e la Concorrenza.