Dal concetto al pixel in pochi minuti
Come semplificare la progettazione di interfacce utente grafiche per sistemi embedded con demo, codici di esempio e una guida introduttiva.
di Fonte ST 13-02-21
Il mondo industriale richiede sempre più schermi sui sistemi embedded. La prima sfida per gli sviluppatori di GUI si presenta sin dalle prime fasi del processo di sviluppo.

Serve, ad esempio, una struttura che faciliti il passaggio dalla prima riga di codice al primo pixel. L'industria dei videogiochi chiama "time-to-triangle" la procedura necessaria ad affrontare questo problema. In parole povere, rappresenta il tempo impiegato da uno sviluppatore per lavorare su un motore ed eseguire il rendering del primo pixel. Gli ingegneri impegnati nello sviluppo di un'interfaccia utente grafica per MCU si confrontano con una sfida simile. In che modo si può ridurre il tempo necessario per visualizzare il primo pixel e rilasciare il prodotto più velocemente?

Il più recente aggiornamento ST al suo TouchGFX Designer, TouchGFX 4.16, facilita la creazione di interfacce grafiche. Negli anni, la gamma TouchGFX ha reso popolare CacheableContainers, ottimizzando così il framework per MCU con meno risorse, semplificato i flussi di lavoro, apportato miglioramenti alla qualità della vita e lanciato con il botto la prima scheda Nucleo capace di ospitare un display SPI da 2,2 pollici. Il TouchGFX 4.16 offre ora un modo per rendere più accessibili tutti gli aggiornamenti precedenti.

Per quanto diverse possano essere tra loro le GUI, le difficoltà nel loro sviluppo sono simili. Per questo motivo si propongono strumenti che evitano agli sviluppatori di dover partire da zero per ogni nuovo progetto e permettono di dedicare più tempo alla personalizzazione di ciascun prodotto.

La funzione widget di TouchGFX Designer fornisce un elemento di personalizzazione da cui partire nello sviluppo del nuovo prodotto. Una nuova funzione di ricerca di precisione aiuta gli utenti a identificare velocemente il widget più adatto alla situazione, mentre funzioni di controllo rapido dell'indicatore ne permettono una verifica e correzione istantanea.

Per assistere ulteriormente gli sviluppatori e garantire che possano visualizzare il loro primo pixel più velocemente, la ST ha aggiornato la documentazione di TouchGFX con una nuova sezione Gauge, che approfondisce le proprietà personalizzabili in TouchGFX Designer e offre codice di esempio per accelerare gli sviluppi. Inoltre, abbiamo migliorato il Simulatore TouchGFX. Come suggerisce il nome, lo strumento aiuta gli sviluppatori a simulare la loro interfaccia utente grafica prima di eseguirla sul loro MCU.


(lo)