• Omar Abbudayyeh
CRISPR al servizio di test da fare a casa
L’editing del genoma, una tecnica che ha la potenzialità di cambiare la ricerca biomedica e le terapie per le malattie genetiche, viene ora trasformata in un test diagnostico rapido e a basso costo, che potrebbe aiutare a rallentare la pandemia di covid-19. 
di Antonio Regalado 27-07-20
Nel 2016 Omar Abudayyeh, Jonathan Gootenberg e altri colleghi del MIT hanno trasformato CRISPR in uno strumento per individuare mutazioni tumorali, batteri e virus trasmessi dalle zanzare come Zika. Immediatamente venne fondata un’azienda, Sherlock Biosciences, con 49 milioni di dollari in finanziamenti e articoli di giornali sulle "nuove capacità" di CRISPR.
 
Poi è arrivato il covid-19. In quel momento, i test genetici con PCR per individuare l'agente patogeno scarseggiavano negli Stati Uniti.  All'inizio di maggio, a tre mesi dallo scoppio, solo circa il 2 per cento degli americani era stato testato per covid-19. Per questa ragione, da gennaio, Abudayyeh e i suoi colleghi hanno cercato di trasformare CRISPR in un test domiciliare per il virus. A loro parere, la chimica di base è abbastanza semplice per creare un test di facile utilizzo che si potrebbe fare prima di andare al lavoro o di prendere un volo.