• Quota di acqua giornaliera durante la siccità della Somalia all'inizio di questo decennio Per gentile concessione di Oxfam East Africa
Come investire contro il cambiamento climatico
Secondo un documento della Global Commission on Adaptation, una spesa di 1,7 trilioni di dollari nel prossimo decennio per contrastare i cambiamenti climatici si tradurrà in oltre 7 trilioni di dollari in rendimenti economici e salverà anche molte vite.
di James Temple 24-09-19

Chi è impegnato nella difesa ambientale ha sempre sostenuto in passato che il rafforzamento delle nostre difese contro il riscaldamento globale faciliterebbe la pressione su governi e imprese per ridurre le emissioni di gas serra. 

Ma il rapporto della Global Commission on Adaptation, un'organizzazione non governativa guidata dall'ex segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon, mette in evidenza che ora è il momento di agire su entrambi i livelli. 

Il documento elenca cinque aree che potrebbero garantire oltre 7 trilioni di dollari in rendimenti economici tra il 2020 e il 2030: 

- Ricostruzione di litorali, strade, fognature, sistemi energetici e altre infrastrutture in modo da contrastare l'aumento delle temperature, l’innalzamento dei livelli del mare e ad altri rischi climatici (all’incirca 4 trilioni di dollari di benefici economici). 

- Rivitalizzare i bacini idrici naturali e migliorare le infrastrutture per ridurre i rischi di alluvione e garantire l'approvvigionamento idrico (1,4 trilioni di dollari). 

- Ripristinare le foreste di mangrovie in grado di proteggere le comunità costiere in caso di tempeste (1 trilione di dollari). 

- Migliorare i sistemi di coltivazione di colture nelle regioni aride (700 milioni di dollari). 

- Costruire sistemi di allerta precoce che possano aiutare le città e i cittadini a fronteggiare le tempeste imminenti e  altri eventi naturali catastrofici (100 milioni di dollari). 

I vantaggi economici sono legati ai costi che si evitano quando le città sono meglio attrezzate per resistere a eventi meteorologici estremi. Ma ci sarebbero anche benefici positivi come l'aumento della produttività economica e la spinta all'innovazione tecnologica, poiché i governi e le imprese dedicano risorse alla costruzione di infrastrutture e agli strumenti necessari per portare avanti i lavori.

I cambiamenti climatici potrebbero uccidere o danneggiare milioni di persone in tutto il mondo nei prossimi anni, il che dovrebbe rappresentare l’incentivo di cui abbiamo bisogno per ridurre le emissioni e rafforzare le nostre difese. Ma la scarsa risposta collettiva che si è vista fino ad oggi dimostra che non si sta procedendo in questa direzione.

L’evidenza che la lotta al cambiamento climatico potrebbe ridurre drasticamente i costi futuri e garantire profitti economici, può aiutare ad aprire la strada  a un balzo in avanti degliinvestimenti futuri.