• Sally Kornbluth, rettore della Duke University
Chi dice sì, o quasi, ai MOOC
Il rettore della Duke University, Sally Kornbluth, non nutre dubbi sulla ricaduta positiva per gli studenti dell’apprendimento on-line. La nostra inchiesta sullo stato attuale dei MOOC si può leggere nell'ultimo fascicolo (6/15) di MIT Technology Review Italia.
di MIT Technology Review 10-11-15
Tra tutte le università americane che offrono corsi on-line aperti a tutto il mondo, la Duke University, a Durham, in North Carolina, è la più attiva. I suoi professori hanno reso operativa la piattaforma per l’apprendimento a distanza di Coursera in oltre 30 corsi, che spaziano dall’astronomia alla etologia animale. Dal 2013, l’università ha creato una figura che si dedica esclusivamente alle iniziative educative digitali e on-line. «Qualche anno fa, la domanda era: “Dobbiamo introdurre l’insegnamento on-line o no?”», ricorda Sally Kornbluth, rettore della Duke University, genetista di formazione. «Oggi la discussione è incentrata su quali siano le attività innovative da proporre».