BattleBots: dove i robot si danno battaglia per puro divertimento

Le battaglie tra robot alimentano l'entusiasmo per la scienza, la tecnologia e la matematica.

di Fonte ST 13-01-22
Sul ring di BattleBots, macchine armate e corazzate guidate al telecomando si battono in un torneo ad eliminazione per conquistare premi in denaro ed un trofeo in forma di bullone gigante, il Giant Nut.

Nella nuova stagione, STMicroelectronics scende sul ring contribuendo con diversi microcontrollori al battlebot "Switchback" della REV Robotics. Il robot da battaglia da 250 libbre è progettato per resistere a lungo e vincere le sue battaglie colpendo i robot avversari con il suo drum spinner, uno spinner a doppio motore montato su di un braccio completamente ambidestro.

Il battlebot Switchback ha fatto la sua prima comparsa su Discovery Channel il 6 gennaio 2022, oltre ad essere in mostra nella suite privata di ST al CES 2022. Il robot della REV Robotics utilizza cinque regolatori di velocità elettronici per lavori pesanti sciluppati con firmware open source e implementati su MCU STM32. Non è la prima volta che la REV sceglie microcontrollori ST per la resistenza dei prodotti e la semplicità di manutenzione che garantiscono. Quando è necessario modificare rapidamente il firmware degli MCU. Su Switchback, i motori gestiscono la trasmissione sul lato sinistro e sul lato destro, il braccio ambidestro e le armi montate sul braccio.

Lanciata da due amici con la passione per i robot, la REV Robotics ha acquisito grande familiarità nella progettazione, costruzione e produzione dei suoi combattenti proprio utilizzando in ogni loro componente robotico. La costruzione dei robot da battaglia si è dimostrato uno strumento divertente per aprire a studenti di ogni età le porte di scienza, tecnologia, ingegneria e matematica (STEM). Oltre all'utilizzo degli MCU STM32 nel suo battlebot, nei propri prodotti REV utilizza una gamma di sensori ST, driver per motori e dispositivi di protezione.

"L'ultimo di una linea di robot da battaglia in una 'guerra' che non ammette prigionieri, Switchback nasce dalla nostra passione per i robot ed esperienza in queste competizioni divertenti e serie allo stesso tempo. Queste sfidano incoraggiano la prossima generazione di ingegneri, che possono anche utilizzare le nostre parti e i nostri kit per sviluppare una passione ed un entusiasmo per la robotica pari alla nostra", dichiara Greg Needel, Presidente e Co-fondatore di REV Robotics.

"Abbiamo iniziato a utilizzare gli MCU STM32 e altri componenti ST nei nostri prodotti e nei nostri battlebot in virtù dell'ampia offerta disponibile e della forza dell'ecosistema di supporto".

"La robotica e il mercato industriale sono settori commerciali chiave per ST e la nostra garanzia di longevità di 10 anni è un elemento chiave di differenziazione, anche se potrebbe non essere necessaria per i robot da battaglia", ha affermato Loris Valenti, vicepresidente per i prodotti digitali e microcontrollori della regione delle Americhe, STMicroelectronics.

"Per noi, ancora più emozionante che guardare REV Robotics e Switchback affrontare gli ultimi e più duri concorrenti di battlebot è l'eccitazione e la gioia di vedere gli studenti sviluppare e costruire i propri robot, sapendo che molti di loro potrebbero iniziare o lavorare alla prossima generazione di robot robotica e aziende industriali. Con la popolarità dell'STM32 e del suo ecosistema ampio e potente, amiamo ispirare gli sviluppatori mentre affrontano l'intera gamma delle loro sfide di progettazione liberando la loro creatività".

Tutti i marchi sono di proprietà dei rispettivi proprietari.

(lo)