Arriva la prima superlente biologica realizzata in seta di ragno
La seta di ragno ha la capacità di mettere a fuoco particolari di dimensioni inferiori rispetto a quelli visibili a qualunque altro microscopio.
Già nel 1873, il fisico tedesco Ernst Abbe aveva scoperto un limite fondamentale nelle capacità di qualunque sistema per la produzione d’immagini quali microscopi e lenti di macchine fotografiche. Nessuno di questi sistemi è in grado di mettere a fuoco oggetti di dimensioni inferiori a quella determinata dalla lunghezza d’onda della luce.