UNA DIFESA DAI COLPI DI FULMINE
di 30-09-03
I fulmini mettono fuori uso ogni anno un patrimonio di un miliardo di dollari di delicati computer, televisori e apparecchi stereo. L'azienda emergente Storm Shelter Electronics di Savannah, in Georgia, ha sviluppato il primo congegno che protegge da queste scariche massicce di energia. Storm Shelter rileva in continuazione i dati della National Lightning Detection Network (una rete di sensori gestita da Vaisala di Tucson, nell'Arizona) e allerta via radio il congegno dell'utente ogni qualvolta un fulmine si abbatte da qualche parte nell'arco di sei chilometri. Il congegno emette un suono di allarme udibile e, venti secondi più tardi, toglie l'elettricità a tutti gli apparecchi elettronici collegati, creando una interruzione fisica di due centimetri, attraverso la quale una scarica di corrente elettrica di 34.000 volt non può passare. Un congegno di protezione standard può far fronte a picchi di solo alcune centinaia di volt. Una volta che la minaccia è passata, Storm Shelter invia un messaggio ben distinto e riconnette la linea elettrica. L'azienda spera di portare sul mercato il prodotto nel giro di qualche mese. Una versione di più largo consumo è prevista per l'anno prossimo.