UN CATETERE CONTROLLATO
di 30-09-03
I medici saranno presto in grado di dirigere un catetere attraverso i vasi sanguigni valendosi di un controllo a distanza. I cateteri, tubi lunghi e flessibili, vengono usati per biopsie, per immissione di farmaci e altre operazioni mediche importanti. La manovra manuale di un catetere richiede che il medico spinga e ruoti l'estremità esterna mentre ne monitora l'avanzamento con i raggi X. Il nuovo sistema di navigazione, in fase di sviluppo da parte del radiologo Ronald Arenson dell'Università della California a San Francisco, impiega una tecnologia magnetica. La punta del catetere è avvolta da anelli di rame. Una volta che il paziente viene posizionato all'interno di un campo magnetico, il medico controlla con un joystick il flusso di corrente elettrica verso gli anelli provocando il riallineamento del catetere rispetto al campo. Un controllo così preciso, dice Arenson, consentirà di raggiungere parti del cervello e del corpo che oggi non sono facilmente accessibili. Arenson sostiene, inoltre, che ci vorranno da cinque a otto anni prima che il sistema possa essere impiegato sull'uomo.