PURIFICATORI PER FOGNATURE
di 30-09-03
L'azienda ambientale emergente In-Pipe Technology ha un preparato a buon mercato per gli odierni impianti di trattamento delle acque luride sovraccarichi: una potente iniezione di batteri che possono smaltire gli scarichi dell'azienda prima che raggiungano l'impianto e possono pulire contemporaneamente le condotte fognarie. I batteri sono già degli importanti additivi delle acque luride per gli impianti di trattamento, ma In-Pipe, con sede a Wheaton, nell'Illinois, è la prima azienda a impiegarli anche nelle fognature sotto le strade. Rilasciata nelle condutture fognarie con un flusso costante, la miscela concentrata e del tutto naturale di batteri di In-Pipe colonizza le pareti dei tubi rimuovendo i microbi indigeni che emettono uno sgradevole odore sulfureo e hanno un potere corrosivo. Daniel Williamson, presidente di In-Pipe, sostiene che questi colonizzatori sono pure degli efficienti divoratori che riducono dal 50 all'85 per cento dei solidi biologici trattati nell'impianto. La maggior parte delle 14 installazioni di In-Pipe si trovano negli stati del Sud, come Florida, Mississippi e Luisiana dove, a causa del caldo e dell'umidità, il tanfo e la corrosione delle fogne costituiscono un problema tutto l'anno. Forte di due anni di risultati positivi di funzionamento del processo, Williamson sta raccogliendo i fondi per portare l'assistenza di In-Pipe alle maleodoranti fognature di tutto il territorio degli Stati Uniti.